Prossima edizione dal 30 agosto al 2 settembre 2018!

Tante storie si intrecceranno ad Arzo in occasione della diciannovesima edizione del Festival internazionale di narrazione in programma dal 30 agosto al 2 settembre 2018.

Come sempre ad accoglierle i giardini e le corti del paese che si aprono per ospitare i narratori e tutti quelli che hanno voglia di ascoltarli: bambini, giovani e adulti. Una festa che riconosce nel racconto e nell’ascolto un’insostituibile occasione di incontro, di condivisione della memoria e di crescita. Tra le novità di questa edizione un programma costruito attorno allo scenario suggestivo delle cave, luogo magico che restituisce le tracce fisiche del rapporto tra l’uomo e la natura, le storie di fatica di chi lo ha abitato, i segni dell’abbandono e del recupero di una memoria, il contrasto tra la resistenza della roccia e la fragilità dell’esistenza.

Qui Davide Enia presenterà l’anteprima del suo spettacolo L’abisso nato dai racconti degli abitanti di Lampedusa confrontati ogni giorno con la tragedia dei naufraghi; Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi ci racconteranno degli alpinisti che sfidano le insidie della montagna non solo per raggiungere una meta ma per ritrovare nella scalata il valore dell’esistenza e delle relazioni umane. Ma il programma in cava si aprirà giovedì sera con un Piccolo canto di resurrezione e si chiuderà domenica mattina con la storia di un pezzo di marmo che si trasforma in uno struggente segno d’amore.

Scoprite passo per passo il programma iscrivendovi alla newsletter e sostenete il Festival diventando soci della Associazione Festival di narrazione Racconti di qui e d’altrove.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...